Statuto

Articolo 1 – Costituzione, denominazione e sede
È costituita una Associazione Culturale denominata “Consultorio Antera - Centro di Prevenzione e Aiuto Psicologico” ONLUS. L'Associazione ha sede in Via Anglona, 16 – 00183 Roma

Articolo 2 – Descrizione e durata
L'associazione, apartitica e apolitica, ha una durata illimitata nel tempo ed è senza scopo di lucro, regolata a norma dal Titolo I, Capo III, art.36 e segg. Del C.C., dal D.Lgs. n.460 del 4 dicembre 1997, nonché dal presente statuto.

Articolo 3 – Origine e valori

L'Associazione nasce dalla convinzione che la condivisione e l'integrazione delle esperienze costituisca un arricchimento per ogni individuo, e dalla consapevolezza del contributo che la psicologia può offrire rappresentando per la persona un valore aggiunto: fornisce infatti un'opportunità per comprendere i propri bisogni e capacità nei vari ambiti di vita individuali, gruppali e collettivi, focalizzando gli elementi utili necessari per effettuare scelte consapevoli. Infatti lo psicologo non si occupa solamente di patologia o di normalità, non etichetta persone e non ricerca nuove sostanze; ma si occupa di creare uno spazio privilegiato ove la parola incontra la possibilità di essere ascoltata nei suoi significati poliedrici. Si ha così uno spazio fisico e psicologico ove recuperare se stessi poiché, sentendosi ascoltati e accettati per quello che si è, si giunge, con il tempo, all'ascoltarsi e all'accettarsi, al di là di difese, resistenze, finzioni.

Articolo 4 - Finalità
L' Associazione denominata Consultorio Antera – Centro di Prevenzione e Aiuto Psicologico ONLUS persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale.
Nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali dell'uomo, intende promuovere il benessere e lo sviluppo tanto individuale che sociale con particolare attenzione alla tutela della dignità della persona umana.
in particolare persegue i seguenti scopi:
- promuovere in ogni ambito sociale il benessere psicofisico della persona favorendo la conoscenza e l'utilizzo della psicologia e della psicoterapia nei vari ambiti ad essa precipui; attraverso iniziative di carattere socio-culturale, ricreativo, assistenziale, e di cura
- promuovere lo sviluppo e la crescita dell'individuo nella sua interezza e favorire una integrazione armoniosa di esso all'interno dei vari contesti di cui fa parte
- creare nel territorio uno spazio fisico e psicologico di ascolto ove tutte le conoscenze e gli strumenti della psicologia finalizzati al miglioramento della qualità della vita della persona e della collettività, siano fruibili ed accessibili per tutti
- accrescere la possibilità per l'individuo di rendersi consapevole dei propri bisogni e delle proprie opportunità, delle proprie risorse e dei propri limiti
- promuovere il benessere psicofisico individuale, familiare e sociale, facilitare l'appartenenza ai gruppi di riferimento e stimolare le possibilità e le capacità di scelta autonoma e consapevole
- favorire l'integrazione e il rispetto delle diversità (handicap; culturali; sessuali; religiose; etc..) e contrastare ogni forma di discriminazione
- promuovere la professionalità dello Psicologo come attivatore di valore aggiunto alla persona
- favorire l'aggiornamento e la formazione continua di quanti operano in campo psicologico o in settori ad esso correlati
Gli scopi e gli obiettivi dell' Associazione sono spesi in tutti gli ambiti in cui l'individuo fa esperienza di gruppalità quali: Famiglia; istruzione; sanità; mondo del lavoro; Forze Armate; Enti pubblici e privati e quanti altri non specificati

Articolo 5 – Attività
Per raggiungere detti scopi l'Associazione potrà svolgere le sotto elencate attività, assimilabili ai settori di assistenza sociale e socio sanitaria, assistenza sanitaria, istruzione e formazione, organizzando ed effettuando ogni possibile intervento rivolto alla promozione della salute e del benessere attraverso l'informazione la prevenzione, la consapevolezza, il sostegno, la cura e la formazione attraverso strumenti e risorse umane e professionali per creare percorsi individuali e globali nelle seguenti aree con gli specificati obiettivi e qualsiasi altra attività finalizzata al raggiungimento dello scopo sociale.
INFORMAZIONE E FORMAZIONE
favorire la creazione e lo sviluppo di:
- Sito internet; Seminari; tavole rotonde; Giornate culturali; Corsi; convegni, dibattiti Banca dati Tirocini, stages, ECM, corsi riconosciuti e non da MIUR e Min. Sanita, Regione
- gruppi di supervisione, formazione, e riqualificazione per operatori del settore
- servizi di formazione e aggiornamento rivolti a Bambini, adolescenti, genitori, figure professionali operanti nell'area didattico-riabilitativa-ricreativa e socio-sanitaria
- istituire e gestire corsi di studio a tutti i livelli scolari organizzando servizi per università e scuole di ogni grado, nonché corsi scolastici e prescolastici, seminari per docenti, studenti, lavoratori, ecc.;
- svolgere corsi di aggiornamento culturale e professionale;
- quanto altro non meglio specificato, ma finalizzato al perseguimento di questa area di obiettivi;
PREVENZIONE e SENSIBILIZZAZIONE
favorire la creazione e lo sviluppo di:
- Gruppi monotematici Gruppi informativi Gruppi educativi Iniziative di comunicazione e diffusione Eventi Promozione di momenti di incontro Depliants e quanti altri non meglio specificati
- svolgere manifestazioni, convegni, dibattiti, mostre d'arte, seminari e ricerche di ogni tipo per il raggiungimento e la diffusione dei propri obiettivi culturali;
- quanto altro non meglio specificato, ma finalizzato al perseguimento di questa area di obiettivi;
CONSAPEVOLEZZA
favorire la creazione e lo sviluppo di:
- gruppi esperenziali Workshop esperenziali laboratori
- provvedere all'acquisto e alla distribuzione di pubblicazione, edizioni fonografiche, audiovisivi, materiale vario di interesse culturale a beneficio dei Soci e di tutti gli interessati;
- orientare i Soci e il pubblico nel campo e in merito a pubblicazioni di loro interesse;
- quanto altro non meglio specificato, ma finalizzato al perseguimento di questo obiettivo
SOSTEGNO
favorire la creazione e lo sviluppo di:
- Gruppi di mutuo auto aiuto Colloqui individuali Empowerment e
- Quanto altro non meglio specificato, ma finalizzato al perseguimento di questa area di obiettivi
CURA
favorire la creazione e lo sviluppo di
- un Centro Clinico
- quanto altro non meglio specificato, ma finalizzato al perseguimento questa area di obiettivi
ATTIVITA' DI RICERCA
favorire la creazione e lo sviluppo di:
- organizzare gruppi di lavoro a livello scientifico su problemi inerenti le attività dell'Associazione e quanto altro non meglio specificato, ma finalizzato al perseguimento di questa area di obiettivi
- predisporre centri di documentazione, a servizio dei Soci e dei cittadini, nonché formare un efficiente servizio di pubblica lettura per tutti coloro che sono interessati ad attività di studi e di ricerca;
- quanto altro non meglio specificato, ma finalizzato al perseguimento questa area di obiettivi
LAVORO DI RETE
favorire la creazione e lo sviluppo di
- stipulare convenzioni con enti pubblici e privati per la gestione dei corsi e seminari, la fornitura di servizi nell'ambito dei propri scopi istituzionali;
- favorire la nascita di enti e gruppi, che anche per singoli settori, si propongono scopi analoghi al proprio, favorendo la loro attività, collaborando con essi tramite gli opportuni collegamenti ed anche favorendo la loro adesione all'Associazione;
- promuovere e curare direttamente e/o indirettamente la redazione e l'edizione di libri e testi di ogni genere nonché di pubblicazioni periodiche, pubblicare inoltre notiziari, indagini, ricerche, studi di bibiografie.
- quanto altro non meglio specificato, ma finalizzato al perseguimento questa area di obiettivi
Per il raggiungimento di dette finalità, l'Associazione potrà poi collaborare, effettuare gemellaggi o aderire a qualsiasi ente pubblico o privato, locale, nazionale o internazionale, nonché collaborare con organismi, movimenti o associazioni coi quali ritenga utile avere collegamenti.
L'Associazione potrà inoltre ricevere contributi o sovvenzioni di qualsiasi natura da enti locali quali, ad esempio: Comune, Provincia o Regione, nonché da enti nazionali ed internazionali offrendo la propria assistenza e consulenza in ognuno dei campi in cui svolge la propria attività.
L'Associazione non può svolgere attività diverse da quelle istituzionali, ad eccezione di quelle ad esse direttamente connesse o di quelle accessorie per natura a quelle istituzionali, in quanto integrative delle stesse.

Articolo 6 - I Soci
L' Associazione denominata Consultorio Antera – Centro di Prevenzione e Aiuto Psicologico ONLUS è offerta a tutti coloro, senza distinzione alcuna, che sono interessati alla realizzazione delle finalità istituzionali, ne condividono lo spirito e gli ideali, ne accettano lo statuto e le disposizioni impartite dal consiglio direttivo.
La partecipazione alla vita associativa non potrà essere temporanea: gli associati maggiorenni avranno diritto di voto in assemblea e potranno esprimere il proprio voto per l'approvazione e le modifiche dello statuto e dei regolamenti e per la nomina degli organi dell'Associazione
Nella Associazione si distinguono i soci fondatori, i soci sostenitori, i soci onorari e i Soci ordinari. Sono Soci fondatori quelli risultanti dall'atto costitutivo; sono soci sostenitori, onorari e ordinari tutti coloro che verranno ammessi a far parte dell'associazione.
Possono essere Soci dell'Associazione persone fisiche interessate, nonché enti di qualsiasi natura che svolgono attività analoga o connessa a quella propria, ovvero utili in qualsiasi modo agli scopi dell'Associazione.
L'ammissione a Socio di chi ne faccia richiesta è subordinata all'approvazione del comitato direttivo e al versamento della quota associativa deliberata di anno in anno dall'assemblea dei soci. L'ammissione comporta l'accettazione di tutte le norme del presente statuto e di tutte le eventuali modifiche, nonché il pagamento delle quote annuali previste in favore della associazione da parte di ciascun tesserato e l'obbligo di osservare le deliberazioni che, in base al presente statuto, saranno adottate dai competenti organi dell'associazione stessa.
La quota associativa è intrasmissibile e non rivalutabile. La qualità di tesserato si perde per recesso, esclusione, morosità, morte. Il recesso è sempre consentito e si effettua a norma dell'art. 2526 c.c.
Può essere escluso il Socio che commette azioni pregiudizievoli agli scopi o al patrimonio dell'Associazione. Il Comitato Esecutivo decide sulla esclusione del Socio con le stesse modalità indicate per l'ammissione. La decisione del Comitato Esecutivo sono inappellabili e non necessitano di motivazione.

Articolo 7 - Organi dell'Associazione:
- l'assemblea dei Soci,
- il Comitato esecutivo
- il Presidente dell'Associazione.

Articolo 8 - Assemblea dei soci
L'assemblea dei soci è costituita da tutti gli associati iscritti ed in regola con il versamento della quota associativa annuale.
E' l'organo supremo dell'associazione e le sue delibere, prese in conformità al presente statuto e agli eventuali regolamenti interni, sono vincolanti per tutti i soci, anche se assenti o dissenzienti, salvo il diritto di recesso dei singoli Soci
Viene convocata in via ordinaria dal presidente una volta l'anno mediante l'affissione con cinque giorni di anticipo del relativo avviso presso la sede dell'associazione
Compiti dell'assemblea ordinaria dei soci:
• eleggere i membri del consiglio direttivo
• approvare il bilancio consuntivo e preventivo
• approvare il programma annuale delle attività
• approvare il regolamento interno
• fissare, su proposta del consiglio direttivo, la quota associativa annuale e gli eventuali contributi straordinari
• determinare eventuali quote supplementari in relazione a particolari servizi prestati dall'associazione
L'assemblea straordinaria può essere convocata dal presidente o su proposta dei ¾ dei soci; segue le stesse stabilite per l'assemblea ordinaria, e delibera sulle modifiche dello statuto e l'eventuale scioglimento dell'associazione.
Le assemblee sono validamente costituite in prima convocazione quando sono presenti almeno due terzi dei Soci. Le assemblee di seconda convocazione deliberano validamente qualunque sia il numero dei Soci intervenuti.
Sono approvate le proposte col voto favorevole della maggioranza dei presenti. E' previsto l'utilizzo esclusivo di modalità di voto palese. Non sono ammessi voti per corrispondenza. Ciascun associato ha diritto ad un solo voto. Le deleghe sono ammesse soltanto tra Soci e con un massimo di una per Socio.
L'assemblea nomina di volta in volta un Segretario, anche non Socio. Il verbale dell'assemblea viene firmato dal Presidente dell'associazione e dal Segretario di assemblea.
L'Assemblea dei Soci, qualora lo ritenga opportuno, potrà nominare un Collegio di tre revisori dei Conti che durerà in carica quanto il Comitato Esecutivo. Al Collegio spetterà la vigilanza contabile e amministrativa sulla conduzione.

Articolo 9 – Comitato Esecutivo
È l'organo esecutivo dell'associazione. Ha l'amministrazione ordinaria e straordinaria dell'Associazione ed è composto da un numero di membri variabili da tre a sei secondo la determinazione dell'assemblea all'atto della nomina. Può essere convocato in seduta straordinaria dal presidente o su iniziativa dei 2/3 dei componenti.
E' validamente costituito quando sono presenti 3/5 dei suoi membri e delibera col voto favorevole della maggioranza dei presenti
Ha facoltà di emettere un regolamento per la attività dell'Associazione, ovvero più Regolamenti per singoli settori di attività; potrà nominare anche tra non Soci Comitati Scientifici anche per singole discipline.
I membri del Comitato Esecutivo restano in carica 6 anni e sono rieleggibili. Svolgono gratuitamente la loro attività; qualora il volume dell'attività svolta ovvero la complessità dell'incarico lo rendano opportuno, l'assemblea dei soci potrà riconoscere ai membri del Comitato Esecutivo uno specifico compenso a titolo di remunerazione della carica. I compensi e le remunerazioni riconosciute ai Consiglieri non potranno comunque eccedere i limiti stabiliti dal D.lgs 460/97 ai fini del godimento delle agevolazioni tributarie. I Consiglieri hanno comunque il diritto al rimborso delle spese sostenute per conto dell'associazione nell'esercizio delle loro mansioni.
In caso di dimissioni scritte di un membro del Comitato Esecutivo, quelli rimasti in carica possono provvedere alla sua sostituzione, da sottoporre all'approvazione della prima assemblea dei soci.
Il Comitato Esecutivo elegge ogni due anni tra i suoi membri:
• il Presidente, che rappresenta l'associazione, convoca e presiede il consiglio direttivo e ne attua le deliberazioni
• il vicepresidente, che sostituisce il presidente in caso di sua assenza o temporaneo impedimento
• il segretario a cui competono la verbalizzazione ,le comunicazioni di convocazione delle assemblee, e gli altri aspetti burocratici stabiliti dal regolamento interno
• il tesoriere che cura la situazione finanziaria dell'associazione e ne rende conto ogni volta che viene richiesto dal consiglio direttivo e dalla assemblea dei soci
• l'addetto alle Pubbliche Relazioni che cura i rapporti esterni con cui l'Associazione intrattiene rapporti di collaborazione
Compiti del Comitato Esecutivo:
• assegnare le cariche di presidente, vicepresidente, segretario e tesoriere
• curare l'attuazione delle linee programmatiche promosse dall'assemblea dei soci
• verificare il rispetto delle norme previste nel presente statuto
• predisporre annualmente il bilancio consuntivo e preventivo da sottoporre all'approvazione dell'assemblea dei soci
• predisporre le modalità di attuazione delle diverse iniziative dell'associazione
• deliberare sulla stipula di tutti gli atti ed i contratti di ogni genere inerenti all'attività dell'associazione
• compilare il regolamento interno da sottoporre ad approvazione dell'assemblea dei soci
• deliberare in merito all'ingresso o all'uscita degli aderenti all'associazione

Articolo 10 – Presidente
E' eletto dal consiglio direttivo tra i suoi membri e dura in carica due anni. La carica è gratuita e rinnovabile; rappresenta legalmente l'Associazione di fronte a terzi e in giudizio nonché davanti a tutte le autorità amministrative e giudiziarie ed ha l'uso della firma sociale.
Il Presidente può conferire sia ai soci che a terzi procure speciali o ad negotia per determinati atti o categorie di atti, dopo l'approvazione del Comitato Esecutivo.
Compiti:
• convocare e presiedere il Comitato Esecutivo
• convocare e presiedere l'assemblea dei soci
• curare l'inoltro degli atti e delle pratiche associative presso altre istituzioni
• vigilare sulla regolare tenuta dei libri sociali dell'associazione
In caso di assenza o temporaneo impedimento del presidente le sue funzioni passano al vicepresidente

Articolo 11 - Il patrimonio
Il patrimonio dell'associazione è costituito:
- dai contributi degli aderenti;
- da ogni bene mobile e immobile di proprietà dell'Associazione;
- da eventuali fondi di riserva costituiti con le eccedenze di bilancio;
- da eventuali donazioni, erogazioni, lasciti, contributi, sovvenzioni (in denaro o in beni) versati/effettuati dagli associati, da enti pubblici e privati o da singoli cittadini ai fini del raggiungimento delle finalità statutarie dell'associazione e/o per il concorso nella copertura dei costi e delle spese sostenute dall'associazione
- da somme destinate dallo Stato, da altri enti pubblici territoriali e non, dall'Unione Europea, per il raggiungimento delle finalità statutarie dell'associazione e/o per la realizzazione di programmi che rispondono a dette finalità
- da fondi pervenuti a seguito di raccolte pubbliche effettuate occasionalmente, anche mediante offerte di beni di modico valore o di servizi ai sovventori, in concomitanza di celebrazioni, eventi, ricorrenze o campagne di sensibilizzazione
- dalla devoluzione di patrimoni finali di liquidazioni effettate da parte di altre associazioni o enti non commerciali
- dal ricavato dell'esercizio di eventuali attività marginali di carattere commerciale e produttivo
- da ogni altra entrata che concorra alla copertura dei costi e delle spese sostenute dall'associazione
I contributi degli aderenti sono costituiti dalle quote di associazione annuale e da eventuali contributi straordinari stabiliti dal consiglio direttivo con l'approvazione dell'assemblea dei soci.
I contributi volontari, di qualsiasi tipo, sono accettati dall'assemblea che delibera sulla loro utilizzazione in armonia con le finalità istituzionali.
E' vietata durante la vita dell'associazione e/o dopo il suo scioglimento la distribuzione anche in modo indiretto di utili o avanzi di gestione, nonché fondi, riserve, o capitale, a meno che la destinazione o la distribuzione non siano imposte per legge o siano effettuate a favore di altre ONLUS che per legge, statuto, o regolamento fanno parte della medesima struttura unitaria. L'Associazione dovrà impiegare gli utili o gli avanzi di gestione per la realizzazione delle attività istituzionali e di quelle ad esse direttamente connesse.

Articolo 12 – Esercizio finanziario e bilancio
L'esercizio finanziario dell''Associazione decorre dal 1 Gennaio al 31 Dicembre di ogni anno.
Entro il 30 Aprile il consiglio direttivo sottoporrà all'assemblea il bilancio consuntivo relativo all'esercizio precedente ed entro il 31 Dicembre il bilancio preventivo relativo all'esercizio successivo.

Articolo 13 - Scioglimento
Lo scioglimento, per qualunque causa, dell'Associazione è deliberato dall'assemblea con le modalità previste dall'art. 8 del presente Statuto.
In caso di scioglimento, per qualunque causa, dell'Associazione, il patrimonio della stessa dovrà essere devoluto ad altra organizzazione, ONLUS o a fini di utilità sociale.

Articolo 14 – Disposizioni finali
Per tutto quanto non espressamente indicato nel presente Statuto valgono le norme di legge vigenti in materia.

Letto, approvato e sottoscritto a Roma il 28 novembre 2002

Iscriviti alla nostra newsletter

Per tutti gli iscritti alla nostra newsletter, sono disponibili in esclusiva i nostri e-book, pubblicati periodicamente con l’obiettivo di contribuire alla divulgazione qualitativa della professione. Trattano di argomenti di interesse comune, inerenti il benessere psicologico o le problematiche più diffuse: prendendo spunto dalla letteratura scientifica e dalla esperienza clinica, cercheranno di rispondere alle domande più frequenti e di far emergere nuovi spunti di riflessione.

Sono risorse che il Consultorio Antera Onlus desidera mettere a disposizione in maniera del tutto gratuita per chiunque abbia curiosità e interesse relativi allo specifico tema di volta in volta trattato.

compila il form seguente per ricevere la nostra newsletter e i nostri ebook gratuitamente.

Privacy e Termini di Utilizzo

Contatta lo Psicologo Consultorio Antera

Per richiedere un primo incontro gratuito è sufficiente telefonare allo 06.45.425.425 - 320.87.55.641 - dal lunedi al venerdi dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 13.30 alle 18.00 – o inviarci un messaggio tramite l'apposita area contattaci

Per comunicazioni di tipo diverso, non relative ad informazioni sui servizi, utilizzate l'indirizzo e-mail segreteria@consultorioantera.it

Consulenza Tecnica di Parte (CTP) Psicologica, Neuropsichiatrica Infantile, Psichiatrica e Giuridica

Il Consultorio Antera Onlus mette a disposizione dell'utenza anche una rete di professionisti esperti che si occupano di Consulenze Tecniche di Parte in ambito giuridico e peritale. Contattateci per qualsiasi ulteriore informazione.