Disturbi dell'identita' di genere

COS’ E’ IL DISTURBO DELL’IDENTITA’ DI GENERE?

Il disturbo dell'identità di genere (spesso abbreviato in DIG), detto anche disforia di genere, è una condizione che si basa sulla difficoltà di accettare l'appartenenza al proprio sesso (= genere) e si manifesta con una forte e persistente identificazione nel sesso opposto a quello biologico. Questo disturbo trova caratteristicamente il proprio esordio fin dall’infanzia, manifestandosi con un disgustoper i propri caratteri sessuali distintivi ed il cui esito possibile, in età adulta, è il transessualismo, in cui vi è una riattribuzione chirurgica di sesso. Per diagnosticare un disturbo dell’identità di genere, ed è necessaria, inoltre, la presenza di una sofferenza significativa o di una compromissione evidente nell'area di funzionamento sociale, professionale o in altre aree. Le cause non sono chiare, ma sembra che siano coinvolti fattori genetici e biologici durante il periodo gestazionale. È importante distinguere il transessualismo dall’omosessualità e dal travestitismo. Nel caso dell’omosessualità, l'individuo, pur manifestando comportamenti tipici del sesso opposto, non ha il desiderio né la convinzione di appartenere comunque al sesso anatomico diverso. Nel caso del travestitismo, non vi è alcun tentativo di acquisire l’identità o il comportamento del sesso opposto, ma solo il piacere di "apparire" dell'altro sesso, per raggiungere l’eccitazione.

 

CARATTERISTICHE DEL DISTURBO DELL’IDENTITA’ DI GENERE

I disturbi dell'identità di genere nell'infanzia si manifestano di solito a partire dai 2 anni di età. Per esempio, una bambina può affermare con insistenza che le crescerà un pene e diverrà un bambino; può stare in piedi per urinare. Un bambino può sedersi per urinare e desiderare di sbarazzarsi del suo pene. Per effettuare una diagnosi nei bambini, è necessaria una forte e persistente identificazione con il sesso opposto, che si manifesterebbe con almeno quattro dei seguenti punti:

  • desiderio ripetutamente affermato di essere, o insistenza di appartenere, all'altro sesso;
  • nei ragazzi, preferenza per il travestitismo o la simulazione dell'abbigliamento femminile;
  • forte e persistente preferenza per i ruoli travestiti nel gioco e nelle simulazioni o persistenti fantasie di appartenere all'altro sesso;
  • intenso desiderio di partecipare ai giochi e passatempi caratteristici dell'altro sesso;
  • forte preferenza per compagni di gioco dell'altro sesso. 

La maggior parte dei bambini con questi disturbi non viene valutata fino all'età di 6-9 anni.

 

COME AFFRONTARE IL DISTURBO DELL’IDENTITA’ DI GENERE

Quando ancora non si conosceva bene questa condizione, il transessualismo veniva classificato come una malattia mentale. Gli psichiatri tentavano di 'curare' i transessuali con terapie che non hanno mai funzionato. Non c'è possibilità che un vero transessuale possa essere contento di vivere nel genere che sente sbagliato, ed i tentativi di rendere 'normali' i transessuali sono destinati a fallire. Il trattamento che rivelatosi più funzionale, è stato quello che ha visto i transessuali liberi di vivere nel genere a cui sentivano di appartenere. Spesso la chirurgia non aiuta completamente la persona coinvolta, la quale ha bisogno di un ulteriore intervento: quello psicologico. Adattarsi al nuovo ruolo, integrarsi nella società, superare i giudizi della gente, può risultare un compito difficile. Una psicoterapia può aiutare ad affrontare queste difficoltà nel modo più efficace e positivo.

Contatta lo Psicologo Consultorio Antera

Per richiedere un primo incontro gratuito è sufficiente telefonare allo 06.45.425.425 - 320.87.55.641 - dal lunedi al venerdi dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 13.30 alle 18.00 – o inviarci un messaggio tramite l'apposita area contattaci

Per comunicazioni di tipo diverso, non relative ad informazioni sui servizi, utilizzate l'indirizzo e-mail segreteria@consultorioantera.it

Consulenza Tecnica di Parte (CTP) Psicologica, Neuropsichiatrica Infantile, Psichiatrica e Giuridica

Il Consultorio Antera Onlus mette a disposizione dell'utenza anche una rete di professionisti esperti che si occupano di Consulenze Tecniche di Parte in ambito giuridico e peritale. Contattateci per qualsiasi ulteriore informazione.

Iscrizione Newsletter

Iscriviti tramite Facebook
... oppure inserisci i tuoi dati:


L'indirizzo al quale desideri ricevere le newsletter.

Acconsento al trattamento dei miei dati personali (decreto legislativo 196 del 30/Giugno/2003)

Ai sensi del d.lgs. 196/2003, La informiamo che:
a) titolare del trattamento è Associazione Consultorio Antera, 00183 Roma (RM), via Anglona 9
b) responsabile del trattamento è Consultorio Antera, 00183 Roma (RM), via Anglona 9
c) i Suoi dati saranno trattati (anche elettronicamente) soltanto dagli incaricati autorizzati, esclusivamente per dare corso all'invio della newsletter e per l'invio (anche via email) di informazioni relative alle iniziative del Titolare;
d) la comunicazione dei dati è facoltativa, ma in mancanza non potremo evadere la Sua richiesta;
e) ricorrendone gli estremi, può rivolgersi all'indicato responsabile per conoscere i Suoi dati, verificare le modalità del trattamento, ottenere che i dati siano integrati, modificati, cancellati, ovvero per opporsi al trattamento degli stessi e all'invio di materiale. Preso atto di quanto precede, acconsento al trattamento dei miei dati.